La rivista americana Wine Spectator, la «Bibbia dei vini» e uno degli oracoli enoici più ascoltati in tutto il Pianeta, ha pronunciato il suo verdetto stilando la lista delle 101 icone del vino italiano, gli assaggi più convincenti degli ultimi dodici mesi.

Per gli enoappassionati, ma soprattutto per i produttori, il giudizio del team di esperti è parecchio importante: viene premiata la qualità che non si fa necessariamente influenzare dal valore di mercato.

Inoltre, il prezzo elevato non fa sempre rima con qualità, e viceversa. La regione più rappresentata è ancora la Toscana con 29 cantine, seguita dal Piemonte con 15 aziende e il Veneto con 12.

In realtà, nessuna regione è stata esclusa: ci sono anche la Valle d’Aosta, la Liguria, il Molise o la Basilicata, tutte presenti con almeno un produttore.

Scheda Wine Spectator 2013